Mirtillo

images

Antiossidante, antinfiammatorio, vasoprotettivo e antibatterico: questo è il mirtillo, frutto di bosco squisito e prezioso per la salute. Da consumare più spesso, perché può contribuire a prevenire tante malattie. Assicurandosi però che provenga da agricoltura biologica.

Elogiamo frequentemente le innumerevoli virtù della frutta. Tutta è salutare, ma apprezziamo particolarmente i frutti di bosco e, tra questi, i mirtilli, che meritano una menzione speciale.

Il mirtillo – più propriamente, il mirtillo nero (Vaccinium myrtillus) – non solo è buonissimo, ma è uno dei frutti (anzi, addirittura dei cibi) più antiossidanti in assoluto. La capacità dei mirtilli di combattere i radicali liberi e i danni che provocano all’organismo si deve in particolare agli antociani (o antocianine), pigmenti naturali che appartengono alla classe dei flavonoidi (anche chiamati bioflavonoidi) e che conferiscono ai mirtilli il loro colore blu-violaceo, oltre che al contenuto di vitamina C.

I benefici per la salute del mirtillo sono davvero notevoli. La ricerca ha cominciato a interessarsi al mirtillo nero e sono emerse evidenze che questo frutto può svolgere un ruolo a tavola per:

difendere i vasi sanguigni dall’infiammazione e dallo stress ossidativo, riducendo il rischio cardiovascolare e cerebrovascolare (ovvero, in primo luogo, infarto e ictus) e contrastando problemi di circolazione più “banali”, come l’insufficienza venosa delle gambe, le emorroidi, la couperose, alcune problematiche della vista
proteggere da cistiti e infezioni delle vie urinarie, con azione analoga a quella del mirtillo rosso americano o cranberry
combattere l’invecchiamento e alcune sue manifestazioni specifiche, come la perdita di memoria
aiutare nella prevenzione del cancro.

Un’unica cautela: questi frutti sono tra quelli che più spesso presentano residui di pesticidi ed è quindi bene privilegiare i mirtilli provenienti da agricoltura biologica.

Mirtilloultima modifica: 2014-03-08T16:15:37+01:00da nema-69
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento